IL PDF DELLA RACCOLTA “IL PANE SECCO NON SI BUTTA”… Per la serie: meglio tardi che mai!

Lo so, lo so, sono in ritardo con il pdf della raccolta… Però alla fine eccolo qui, spero che vi piaccia! Potete sfogliarlo online o scaricarlo sul vostro pc…
Spero di aver fatto un buon lavoro! Ecco l’introduzione al ricettario:

“Ogni giorno, a Milano, vengono buttati nella spazzatura ben 180 quintali di pane fresco: supermercati e panifici continuano a produrne fino a poco prima dell’orario di chiusura, affinchè anche l’ultimo cliente abbia a sua disposizione il pane appena sfornato e una vasta gamma di formati tra cui scegliere (non sia mai che ci si debba accontentare di ciò che è rimasto!) così, quando il negozio chiude, l’invenduto è molto e tutto da buttare.
180 quintali al giorno soltanto a Milano… Di che cifre parleremmo se volessimo calcolare la quantità di pane buttato ogni anno in tutta Italia?
Altrettanto sconcertanti sono i dati riguardanti gli sprechi delle mense scolastiche, aziendali e ospedaliere: il valore degli alimenti che vengono buttati ogni anno ammonta a ben 130 milioni di euro su un totale di 700 milioni di fatturato. A dare la cifra del fenomeno è il centro studi della Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi della Confcommercio. Qui trovate l’articolo a cui mi riferisco.
Purtroppo sprechiamo molto più di quanto ci potremmo concedere, e lo spreco dei beni alimentari non è altro che una piccolissima parte rappresentativa di un problema estremamente più vasto.
Questi sono in sintesi i motivi che mi hanno spinta a lanciare un’iniziativa anti-spreco attraverso il mio blog. Perché ho scelto proprio il pane? Perché per arginare il problema dello spreco bisognerebbe che ognuno cominciasse a fare la propria parte, prestando più attenzione ai piccoli gesti quotidiani. Il pane è il bene primario per eccellenza, un alimento semplice e prezioso al tempo stesso, estremamente versatile e ricco di tradizione. Il pane non si butta! Nemmeno quello raffermo, e non si tratta soltanto di una questione etica: riciclare è anche una questione di gusto e di risparmio. Un esempio? Con una pagnotta rafferma, del latte, poco zucchero e qualche altro “ingrediente di recupero”, è possibile confezionare una torta super economica ed indescrivibilmente buona!
Molte sono le ricette di riciclo legate alla cuicna tradizionale: i nostri nonni non buttavano nulla e si ingegnavano per preparare piatti nutrienti, gustosi e sempre diversi con i pochi ingredienti di cui disponevano. In molti casi non esistono dosi, perché in cucina il buon senso è la bilancia più affidabile.
Naturalmente troverete in questo contest anche ricette più innovative, talvolta estrose, a dimostrazione del fatto che basta un po’ di fantasia per creare delle vere prelibatezze.
Non mi aspettavo che la raccolta avrebbe riscosso tanto successo, e ringrazio di cuore tutti i bloggers e i lettori che mi hanno appoggiato esponendo il banner, scrivendo post di incoraggiamento al riciclo, e inviandomi le proprie ricette. Visitate le loro pagine e leggete le belle parole che hanno dedicato all’iniziativa… Purtroppo per una questione di praticità non ho potuto includerle nel ricettario.
La rete è molto attiva in termini di sensibilizzazione, e non solo per quanto riguarda gli sprechi: ho trovato blog meravigliosi che spiegano come fabbricare in casa detersivi atossici ed ecologici per la salvaguardia non solo dell’ambiente, ma anche di noi stessi e dei nostri portafogli! Trovo che tutto questo muoversi, attivarsi, partecipare, informarsi che caratterizza la rete, la renda un mezzo indispensabile e irrinunciabile.
Ma bando alle ciance: qui si parla di cucina e di prelibatezze! Di seguito trovate le ricette dei bloggers divise in due categorie: Le delizie salate e Le dolci tentazioni. Ho preferito non suddividere i piatti salati in primi, secondi e contorni perché le ricette di riciclo del pane sono generalmente molto sostanziose e possono essere classificate come piatti unici. Sta a voi ridurre le dosi se avete intenzione di preparare un pranzo completo, dall’antipasto al dolce.
In fondo alla raccolta trovate le ricette dei lettori che, essendo soltanto 8, sono disposte semplicemente in ordine alfabetico.
Un ultimo appunto: se anche voi come me faticate ad avanzare il pane e siete costretti a comprarlo fresco per farlo diventare raffermo, e se abitate nei dintorni di Milano, rivolgetevi a Ondina, che si è offerta per distribuire pane raffermo gratis.
Che aspettate? Sfogliate il pdf e buon appetito!”

Commenti

  1. Vale... Spettacolare!!! Una meraviglia di raccolta: bibbia antispreco, bibbia delle ricette della nonna, bibbia della fantasia individuale per il reimpiego del pane... Cosa volere di più? Applausi!

    RispondiElimina
  2. Vale, il lavoro che hai fatto meriterebbe ben più altro dei complimenti di rito, nel suo piccolo è una vera antologia. Lo spreco del pane dovrebbe far riflettere molte persone, solo pensando a quanti bambini nel mondo muoiono di fame, per rendersi conto dell'atto paragonabile ad un sacrilegio. Grazie dell'ottimo lavoro.
    Un abbraccione!! Silvy

    RispondiElimina
  3. Bravissima Vale!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  4. Vale che meraviglia!!!
    hai fatto un lavoro immane, visto anche quante ricette erano arrivate!!!
    è bellissimo, ci sono un sacco di ricette davvero interessanti, tutte a portata di mano!!!!
    e poi.....sono emozionata! questa tua raccolta, e quella di Ale sulle zuppe, sono state le prime a cui ho aderito appena aperto il mio blog!!!
    quindi vedere anche le mie ricette inerite nel pdf ...mi fa molto piacere!!!
    grazie ancora!
    bacioni

    PS hai visto invece che io ho lanciato una raccolta sulle salse? conto anche sul tuo contributo, mi raccomando!!! aribaci!

    RispondiElimina
  5. Bel lavoro, complimenti! davvero una raccolta interessante e utilissima per evitare lo spreco del pane.....Brava!

    RispondiElimina
  6. Eccola pronta la bella e utile raccolta!!
    Hai fatto un bellissimo lavoro Vale!! La vado subito a scaricare!!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. sto scaricando tutto il malloppo... :)
    a breve sarà pronto anche il mio pdf che attende ormai da quasi un anno... grazie per il lavoro che hai fatto.
    ciao... e non latitare per altri 3 mesi... ;)
    Ale

    RispondiElimina
  8. grazie vale lo sto scaricando così potrò leggerlo con calma!

    RispondiElimina
  9. Ciao a tutti e grazie dei complimenti, ma in realtà sono le ricette che meritano davvero un applauso... ho appena corretto degli errorini che mi ero lasciata sfuggire... spero non ce ne siano altri, ma in caso contrario... segnalatemeli!!!

    RispondiElimina
  10. Bella!! Sono veramente tante le ricette che si possono fare utilizzando il pane...

    RispondiElimina
  11. Grazie per essere passata!!!ma che ritardo,anzi grazie per la lavorata!!!!

    RispondiElimina
  12. grazie e complimenti per il tuo lavoro, un abbraccio
    Ciao Reby

    RispondiElimina
  13. Vale bentornata!!! Grazie per il pdf e spero tutto ok in questi mesi ;D Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  14. Grazie vale,ho visto la raccolta,davvero un gran lavoro e molto interessante da leggere ,da provare e soprattutto utile nelle nostre case dove dovremmo tornare,secondo me,a riappropiarci di quell'economia sana alla cui base sta un elemento fondamentale come il pane.Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  15. Posso ringraziare e, ugualmente, sventolare lo striscione per darvi il "bentornati!"?

    RispondiElimina
  16. La raccolta è bellissima, complimenti per il duro lavoro di catalogazione. Trovo poi che sia un concentrato di cultura della cucina familiare e tradizionale dove un ingrediente all'apparenza umile come il pane secco è declinato in mille modi. Non c'è veramente più nessuna scusa per buttarlo. Questa raccolta è una sorta di Libro d'Oro del Riciclo del Pane Secco.

    RispondiElimina
  17. Ciao Vale! Grazie di avermi segnalato la "stesura" in .pdf di questa raccolta che ho amato fin da subito per lo stesso rigetto che provo nel dover gettare gli avanzi (anche se, in tutta onestà, a casa mia il pane non avanza quasi mai e dobbiamo panificare apposta per farlo indurire :P ).
    Dice bene Asa_Ashel nel definirla "Libro d'Oro del Riciclo del Pane Secco" :)
    Scarico subito il pdf e ne approfitto per invitarti (insieme a tutti quelli che mi leggeranno) alla raccolta (clicca sopra e sarai linkata alla pagina opportuna che ho indetto per festeggiare il mio blog-anno ;)
    Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  18. Hai fatto un ottimo lavoro, una raccolta intelligente da tenere a portata di mano in cucina ;D grazie mille!
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  19. Complimenti e grazie per questa bellissima e utilissima raccolta!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. l'ho appena sfogliata - una gran bella cosa! brava per la pazienza e la costanza nel prepararla!

    RispondiElimina
  21. Ciao Vale, bentornata!!! Ho appena cliccato su qui per scaricare la raccolta, sono sicura che mi piacerà e che tornerà utilissima! Grazie per il lavoro che hai fatto, a me ha fatto molto piacere partecipare!

    RispondiElimina
  22. Wow, che bello, quanto lavoro e che spettacolo...quando riuscirò io a fare qualcosa del genere non lo so, ma per ora ti faccio tutti i complimenti possibili e te li meriti tutti!
    Bellissimissimissimissimoooooooooo!
    Ciao. Giuliana.

    RispondiElimina
  23. Complimenti Vale! E che lavorone... Davvero ben fatto e riuscitissimo... ora vado a leggermelo meglio!!!

    RispondiElimina
  24. grazie vale, è una raccolta veramente preziosa la tua, grazie per avere fatto il pdf!

    RispondiElimina
  25. Vale, certo! va bene anche il piatto completo in cui si vedano anche le salse!
    aspetto allora!!! bacioni

    RispondiElimina
  26. Ciao Vale!!!Ma che bello sentirti...e che lavoro meraviglioso hai fatto!!! Complimenti davvero...e un baciotto!!! L'hai visto il mio contest? Vieni a dare un'occhiata!

    RispondiElimina
  27. complimenti per l'iniziativa, davvero. BRAVA

    RispondiElimina
  28. Complimenti per la bella raccolta e il lungo lavoro. Grazie!!

    RispondiElimina
  29. Che raccolta fantastica!! Dvvero complimenti...e grazie!!

    RispondiElimina
  30. Mi sarebbe piaciuto poterla scaricare...ma mi rifiuto di iscrivermi a facebook!!!!

    Margherita

    RispondiElimina
  31. Ciao Margherita... ma perchè parli di facebook? non è assolutamente necessario! All'inizio di questo post trovi la parola "qui" scritta in grande... si tratta di un link che ti porta su un sito di condivisione di files. Da li puoi sfogliare e scaricare la raccolta! buon riciclo!
    Vale

    RispondiElimina
  32. Ciao Vale, prendendo spunto dalla tua risposta a Margherita e premettendo che sono abbastanza imbranata sul tema, volevo chiederti maggiori informazioni su come scaricare il pdf che mi interesserebbe moltissimo. Una volta cliccato sul tuo link e poi su download anche a me viene richiesto di iscrivermi su www.scribd.com o su facebook... devo per forza farlo? Grazie. Barbara

    RispondiElimina
  33. Ciao Barbara, scusa se ti rispondo solo ora... sto un po' latitando dal blog ultimamente! Hai ragione, ho scoperto che effettivamente per scaricare il file bisogna iscriversi a scribd o a fb... e anche a me sembra scorretto...
    facciamo così: mio marito mi ha detto che c'è un sito che si chiama yousendit da cui si possono spedire file di grandi dimensioni (sono 13 Mb)senza che il file arrivi in una casella di posta. Se tu mi dai la tua e-mail, ti dovrebbe arrivare un link al file e potrai scaricarlo sul tuo pc come un normale download... se ti fidi possiamo fare così... ciao ciao
    Vale

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  35. Ciao Vale, ho appena ricevuto il file... la raccolta è bellissima...e tu sei stata veramente super gentile ad inviarmela. Grazie di cuore! Buon weekend. Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, scusa se ti disturbo, ma visto che hai ricevuto il PDF sul pane e considerato che io non sono riuscita a scaricarlo in alcun modo (neppure fornendo i dati di Facebook)e che ci terrei moltissimo ad averlo, me lo potresti inviare via mail? Ti lascio il mio indirizzo e-mail: stargate1963@libero.it. Ti ringrazio in anticipo e scusa di nuovo per il disturbo. Silvia.

      Elimina
  36. Ma di niente! anzi, sono contenta che la raccolta ti sia piaciuta! Buona cucina!
    ciao ciao
    Vale

    RispondiElimina
  37. Vale, ciao, la tua raccolta mi interessa parecchio, puoi inviarla anche a me via mail? Io sono già iscritta a FB ma non mi va che questo Scribd che non so cos'è acceda alle mie informazioni.
    Grazie mille e complimenti per il lavoro che hai fatto.
    Antonella

    RispondiElimina
  38. Ciao Anto, non c'è problema: scrivimi la tua e-mail e ti invio il pdf... però potrei metterci qualche giorno! A presto :)
    VAle

    RispondiElimina
  39. Ok, grazie mille! Non ti preoccupare per il tempo, aspetterò!
    Ecco la mail: antoc13@libero.it
    Ciao,
    Anto

    RispondiElimina
  40. Ciao Vale,
    forse ti sei dimenticata di inviarmi la raccolta perchè non mi è mai arrivata!
    Me la potresti inviare?
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  41. Ciao Vale,
    forse ti sei dimenticata di inviarmi la raccolta perchè non mi è mai arrivata!
    Me la potresti inviare?
    Grazie mille!

    P.S. L'anonimo del messaggio precedente sono io: Anto!

    RispondiElimina
  42. anch'io ho lo stesso problema nello scaricare il file e mi spiace perchè non so mai cosa fare col pane avanzato e non mi va di buttarlo.lo invieresti anche a me per favore?joyful82@gmail.com.grazie e complimenti

    RispondiElimina
  43. Scusate, è circa 1 ora che sto provando a scaricare i PDF della raccolta "Il pane secco non si butta", ma non ci riesco in nessun modo, neppure fornendo i dati di fb. Qualcuno sarebbe così gentile da mandarli anche a me via mail? Non lo chiedo alla proprietaria del blog perchè credo si sia scocciata di avere continue richieste di invio. Spero di poter riceve anch'io i PDF e di sperimentare presto le vostre bellissime ricette per riciclare il pane. Grazie. Il mio indirizzo e-mail è il seguente: stargate1963@libero.it ( si capisce che sono appassionata di fantascienza? ;-) ).
    Silvia.

    RispondiElimina
  44. Interessa anche a me, se qualcuno me lo può inviare ....;)
    Complimenti per il grande lavoro!!!!
    chiara@lamiavinovo.com

    RispondiElimina
  45. Ciao Vale, forse è troppo tradi per chiederti se mi puoi inviare il pdf di questa bellissima e preziosissima raccolta?
    Il mio indirizzo è alessandra2210@libero.it
    Grazie.

    RispondiElimina
  46. Ciao, sarebbe possibile avere una copia via e-mail? E' impossibile scaricare il pdf...grazie Paolo

    RispondiElimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Ciao Vale è possibile avere una copia della raccolta? E' impossibile scaricare il pdf, purtroppo.. Grazie Paolo
    paololiver@yahoo.it

    RispondiElimina
  49. Purtroppo ancora non ho ricevuto il tuo file...è possibile? paololiver@yahoo.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari