Il pdf della nostra raccolta antispreco: "Il pane secco non si butta" (più di 150 ricette di riciclo!)

Alla fine eccola qui, la nostra raccolta:
 
PDF: 40152283-Il-Pane-Secco-Non-Si-Butta.pdf .


Il pdf era stato creato 4 anni fa, al termine della raccolta lanciata da questo blog che, ai tempi, si chiamava ancora "Mangia&Bevi".
Inizialmente era stato caricato su Scribd, dove avrebbe dovuto essere scaricabile gratuitamente da chiunque. I primi tempi non c'erano stati intoppi di alcun tipo, ma stranamente, qualche mese dopo, ho cominciato a ricevere messaggi di utenti che avevano rinunciato al pdf perchè si erano trovati di fronte a una richiesta di pagamento (una sorta di quota d'iscrizione a Scribd).
Oggi, tornando ad occuparmi del blog, ci tengo a condividere nuovamente con voi questa bellissima e buonissima raccolta di ricette di riciclo del pane raffermo, attraverso un sito affidabile. Questa volta mi sono assicurata che possiate scaricarlo gratuitamente e senza iscrizione sul vostro PC. Provateci, è semplicissimo.


Ecco l’introduzione al ricettario:
“Ogni giorno, a Milano, vengono buttati nella spazzatura ben 180 quintali di pane fresco: supermercati e panifici continuano a produrne fino a poco prima dell’orario di chiusura, affinchè anche l’ultimo cliente abbia a sua disposizione il pane appena sfornato e una vasta gamma di formati tra cui scegliere (non sia mai che ci si debba accontentare di ciò che è rimasto!) così, quando il negozio chiude, l’invenduto è molto e tutto da buttare.
180 quintali al giorno soltanto a Milano… Di che cifre parleremmo se volessimo calcolare la quantità di pane buttato ogni anno in tutta Italia?
Altrettanto sconcertanti sono i dati riguardanti gli sprechi delle mense scolastiche, aziendali e ospedaliere: il valore degli alimenti che vengono buttati ogni anno ammonta a ben 130 milioni di euro su un totale di 700 milioni di fatturato. A dare la cifra del fenomeno è il centro studi della Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi della Confcommercio.
Qui trovate l’articolo a cui mi riferisco.
Purtroppo sprechiamo molto più di quanto ci potremmo concedere, e lo spreco dei beni alimentari non è altro che una piccolissima parte rappresentativa di un problema estremamente più vasto.
Questi sono in sintesi i motivi che mi hanno spinta a lanciare un’iniziativa anti-spreco attraverso
il mio blog. Perché ho scelto proprio il pane? Perché per arginare il problema dello spreco bisognerebbe che ognuno cominciasse a fare la propria parte, prestando più attenzione ai piccoli gesti quotidiani. Il pane è il bene primario per eccellenza, un alimento semplice e prezioso al tempo stesso, estremamente versatile e ricco di tradizione. Il pane non si butta! Nemmeno quello raffermo, e non si tratta soltanto di una questione etica: riciclare è anche una questione di gusto e di risparmio. Un esempio? Con una pagnotta rafferma, del latte, poco zucchero e qualche altro “ingrediente di recupero”, è possibile confezionare una torta super economica ed indescrivibilmente buona!
Molte sono le ricette di riciclo legate alla cuicna tradizionale: i nostri nonni non buttavano nulla e si ingegnavano per preparare piatti nutrienti, gustosi e sempre diversi con i pochi ingredienti di cui disponevano. In molti casi non esistono dosi, perché in cucina il buon senso è la bilancia più affidabile.
Naturalmente troverete in questo contest anche ricette più innovative, talvolta estrose, a dimostrazione del fatto che basta un po’ di fantasia per creare delle vere prelibatezze.
Non mi aspettavo che la raccolta avrebbe riscosso tanto successo, e ringrazio di cuore tutti i bloggers e i lettori che mi hanno appoggiato esponendo il banner, scrivendo post di incoraggiamento al riciclo, e inviandomi le proprie ricette. Visitate le loro pagine e leggete le belle parole che hanno dedicato all’iniziativa… Purtroppo per una questione di praticità non ho potuto includerle nel ricettario.
La rete è molto attiva in termini di sensibilizzazione, e non solo per quanto riguarda gli sprechi: ho trovato blog meravigliosi che spiegano come fabbricare in casa detersivi atossici ed ecologici per la salvaguardia non solo dell’ambiente, ma anche di noi stessi e dei nostri portafogli! Trovo che tutto questo muoversi, attivarsi, partecipare, informarsi che caratterizza la rete, la renda un mezzo indispensabile e irrinunciabile.
Ma bando alle ciance: qui si parla di cucina e di prelibatezze! Di seguito trovate le ricette dei bloggers divise in due categorie: Le delizie salate e Le dolci tentazioni. Ho preferito non suddividere i piatti salati in primi, secondi e contorni perché le ricette di riciclo del pane sono generalmente molto sostanziose e possono essere classificate come piatti unici. Sta a voi ridurre le dosi se avete intenzione di preparare un pranzo completo, dall’antipasto al dolce.
In fondo alla raccolta trovate le ricette dei lettori che, essendo soltanto 8, sono disposte semplicemente in ordine alfabetico."
 
PDF: 40152283-Il-Pane-Secco-Non-Si-Butta.pdf

Commenti

Post più popolari